Home
Up
Soluzioni e risultati
Come lavoriamo
Project Management
Case studies
Documenti
Newsletter
About
Links
Contatti
Sitemap

 

Prince2 ed il SW a moduli

 

 

English site

 

La Via ... deve essere il comprendere i cambiamenti del dividere e del riunire.

[T´ai Kung]

 

 

 

Prince2 per un progetto SW impegnativo – Alcune brevi note non esaustive

Alcuni dettagli scelti

Ritorna a Prince2

Prince2 - Come funziona?

Prince2 - Alcune precisazioni

 

 

Situazione del progetto software

bullet

L´azienda decide di  produrre 20 moduli software in un mese, con un minimo di 15

bullet

SW prodotto a moduli, ognuno dei quali produce una o più funzionalità

bullet

Come metodologia di Project Management si applica Prince2

bullet

Il cliente finale è interno, quindi il Sr. Customer sarà il capo di Integration Testing

bullet

Il Sr. Supplier è il capo di R&D e l´Executive il capo di System Test (egli ha molto potere decisionale e disponibilità di budget).

1 - SU (Starting Up a project)

 

bullet

Nel processo SU (Starting Up a project) viene definito il Project Approach, dove viene specificato l´ambiente operativo (ad esempio, che si lavora per moduli il cui contenuto è ancora nebuloso)

 
bullet

Vengono anche definiti gli Acceptance Criteria che saranno verificati assieme ad Integration Testing; essendo moduli software, i Criteria dovrebbero essere abbastanza standard

 
bullet

Vengono specificate pure le Customer’s Quality Expectations; in questo caso, il customer è interno, cioè Integration Testing.

 

 

2 - Product Description/s, PBS

 

bullet

Viene fatta la Product Description del prodotto finale che comprende i Quality Criteria.

In questo caso, il prodotto finale sarà15-20 moduli sw”.

Nella parte Composition della descrizione sarà scritto “Almeno 15 moduli SW, di cui: almeno 4 di tipo SO; almeno 4 di tipo APP; almeno 4 di tipo SEC; 3  a scelta fra i tre. Cinque moduli SW a scelta a seconda delle circostanze

 
bullet

Si traccia il PBS (link).

Prodotto finale: 15-20 moduli sw.

Sottoprodotti: A – 4 moduli SO; B – 4 moduli APP; C – 4 moduli SEC; D – 3 moduli a scelta; E – se possibile.

Ulteriori sub-prodotti (3rd tier) non meglio identificati sul PBS: 4 per A (A1, A2, A3, A4), 4 per B (B1,.......), 4 per C (C1,....), 3 per D (D1,...), 5 per E (E1, ....)

 
bullet

Product Descriptions dei sub-prodotti A, B, C, D, E.

Il livello (tier 2, tier 3, tier 4, ecc) a cui è necessaria la descrizione dei sub-prodotti viene stabilita di progetto in progetto, a seconda delle necessità e della situazione.

Di sicuro, si può approfondire la descrizione di A, B ed C. È comunque chiaro che molti dettagli non sono disponibili al momento, ma si è fatta chiarezza

 
bullet

Product Descriptions dei sub-prodotti 3rd tier: molte cose possono essere scritte anche in una situazione nebulosa ed in evoluzione (con l´accordo che eventuali cambiamenti non necessitano dell´intervento del Project Board, a meno che non abbiano influenza determinante sul progetto); ad esempio, il Quality Method [checking], i Quality Criteria, i Quality Check Skills, ecc.

 

 

3 - PFD, Activity Network

 

bullet

Si traccia il PFD (link).

I criteri possono essere, ad esempio: i prodotti della serie E finiscono dopo gli altri; almeno un nuovo modulo OS viene utilizzato per i SEC; ecc.

Il PFD dovrà essere ulteriormente specificato in seguito (come il PBS, del resto), ma almeno la situazione è chiara e si può tracciare la Activity Network, e quindi farsi un´idea dei tempi, dello sforzo, del percorso critico, ecc.

Prince2 è una metodologia di Project Management molto flessibile (scalablity).

 

 

 

 

 

 

Operazioni

Operazioni in Ticino, Svizzera, Italia, Europa. In particolare, portiamo il Project Management e Prince2 a: Lugano, Zurich, Roma, Londra, Francia, Milano, Roma, Como, Varese, Lombardia in generale, Padova (project management Padova), Treviso, Venezia, Vicenza, Belluno, Rovigo, Trento, Verona (project management Verona), Veneto in generale.

4 - Stages

 

bullet

Osservando il PFD si riesce ad avere un´idea di cosa viene prima e cosa dopo; grazie a quanto già fatto, si ha anche un´idea delle dipendenze (ovviamente, non si può produrre prima ciò che dipende).

Mettendo assieme questo con le necessità manageriali (l´azienda vuole essere sicura di non essere presa alla sprovvista, ed inoltre le specifiche potrebbero cambiare molto velocemente), si decide per 6 stages operativi

 
bullet

Ovviamente, in caso di problemi durante gli stages, il Project Manager si attiverà immediatamente fino ad arrivare a coinvolgere il Project Board se necessario o se le Tolerances (Tolleranze) di stage rischiano di essere sforate.

Questo può comportare un Exception Plan (con rivalutazione di tutto il progetto) od altre misure

 
bullet

Se si rischia di sforare le Tolerances (Tolleranze) di progetto, il Corporate/Program Management (cioè chi ha deciso il progetto) viene informato.

 

 

4 - MP (Managing Product delivery)

 

bullet

Ci sono 3 teams: uno per APP, uno per OS, uno per SEC.

I prodotti, in Prince2, vengono creati dai teams in MP (Managing Product delivery) che comprende solo 3 sub-processi: Accepting a Work Package, Executing a Work Package, Delivering a Work Package. Insomma, i processi più complessi se li gestisce il Project Manager che sa come fare.

Diciamo che durante uno stage a caso (gli stages possono essere molto diversi tra di loro) sono previsti un modulo (ovvero un sub-prodotto 3rd tier) per A, uno per B, due per C, uno per D ed uno per E: A2, B2, C2 e C3, D1, E2.

Ogni modulo costituisce un Work Package per il team che ci deve lavorare; il tipo di work package viene concordato tra il Project Manager ed il Team Manager (team leader) a seconda della situazione ma sempre rispettando i vincoli fissati nei punti precedenti (se necessario, si possono cambiare i vincoli in corsa, ma formalmente e se necessario con l´assenso del Project Board)

 
bullet

Il team lavora al modulo (Work Package) concordato con il Project Manager: a questo punto, è più chiaro cosa deve essere prodotto e quindi si può fare una descrizione più approfondita del sub-prodotto, nonché completare/modificare il PBS, il PFD, la Activity Network (e quindi avere un´idea più precisa dei tempi e dello sforzo per tutto il progetto)

 
bullet

In effetti, i moduli vengono prodotti a livello di team (con i tools appropriati); inoltre, quale modulo venga prodotto e cosa contenga esattamente il modulo viene stabilito dal Project Manager e dai team leaders.

C´è poi una procedura di controllo durante la produzione ed una di accettazione del modulo (accettato, modifiche, può anche andare, rifiutato, ecc).

Il team potrebbe anche essere esterno ed usare i suoi tools, l´importante è che produca quello che è stato concordato con il Project Manager

 

 

5 - Change Control

 

bullet

I cambiamenti di prodotti o sub-prodotti approvati dal Project Board (e se è per quello anche quanto approvato dal Project Manager a seguito di discussioni  con i team leaders) devono seguire una procedura minima anche in questi casi

 
bullet

Come minimo, le parti dovrebbero essere informate ed invitate ad esprimere un parere, anche sulla fattibilità tecnica e le conseguenze sul progetto, per quanto velocemente e succintamente. Sennò si parte con lo Scope Creep.

 

 

 

 
bullet

Ritorna a Prince2

bullet

Prince2 - Come funziona?

bullet

Prince2 - Alcune precisazioni

   

 

 

 

 

Contatti

 

central(at)righetconsult.com

 

Lugano - Paradiso, Ticino, Svizzera

Home | Up | Soluzioni e risultati | Come lavoriamo | Project Management | Case studies | Documenti | Newsletter | About | Links | Contatti | Sitemap

All the information/materials on this site are provided on an "as is" basis, and they are not intended in any way to be comprehensive. Whoever uses this site does so at his/her own risk and is advised to take independent professional advice before acting on any information/materials found here. No responsibility is accepted and no representations or warranties, express or implied, that any of the information and materials on this site are complete, accurate or error/omission-free, are given.
Unless specifically stated, the contents of this site may not be reproduced, distributed or published in any way without prior consent.

This site makes use of  Google Analytics, a web analysis service by Google, Inc.  ("Google"); relevant conditions apply.
Last updated: 08/01/14.